Orsetti gommosi decapitati, Genet e Baron Samedi.

Mi sto complicando la vita, tanto per cambiare.
Il paper che devo finire doveva essere un misero e umile paper da seminario base (quello dell’emerito era un seminario avanzato), ossia una mera compilazione – come mi ha detto la docente quasi facendo spallucce, con quel sorriso che ti dice:
"Insomma, non è che sia qualcosa di speciale, basta fare questa cosa qui, si e mi e li accontenti."
Però voi sapete che ho una bassa stima dell’umanità – mondo cane.

"Mondo cane" è un’espressione che retroattivamente ha descritto Nikolaus.
Vi ricordate Nikolaus?
Nikolaus Schneider?
L’ebreo?
… No, i posteri non ricordano mai.
Nikolaus Schneider l’ebreo – che dice di essere ebreo ma che viene smentito da qualsiasi ebreo possiate incontrare – è un tagliatore di diamanti. È un uomo sulla trentina portata male che prende la vita con filosofia. Io mi sto facendo pigra e quindi vi copia/incollerò una vecchia descrizione a cui avevo lavorato con tanta dedizione:

Nikolaus dice di essere, a suo modo, un filosofo. Del pragmatismo. Un cinico perché non si fa annebbiare dalle graticole con cui l’umanità si suddivide, decidendo chi verrà cotto a fuoco lento e chi invece parte essendo brace. Ma i cinici che si prendono sul serio non li sopporta – anzi, a ben pensarci non sopporta chiunque si prende eccessivamente sul serio – e, per evitare di ricadere nel vizio si dà ad altri, di vizi, quelli che la polizia londinese ha ben catalogato e quelli che non si danno un nome.
Non è uno sfaccendato, questo no, ma dire che è ligio nel suo lavoro sarebbe ipocrisia: deve essere ligio, o muore di fame. Allo stesso modo deve rendersi socialmente utile, ossia gradevole, o morirebbe di solitudine – ma perché non essere gradito all’umanità, dato che la ama profondamente? Tutti, dallo zoppo mendicante pieno d’astio che gli dà del tirchio ogni volta che esce di casa a Sua Altezza – tutte le Loro Altezze, quella britannica e quella etiope, che non ha ancora avuto il piacere di conoscere.

Tale descrizione, letta ad alta voce da VB (che è l’addetta alle letture ad alta voce da Der Vorleser in poi) in quel di Kiel con la stupenda compagnia di Zefi, diede vita al “mondo cane”. Fu VB a intervallare la lettura con dei “mondo cane” a cadenzarla, e da allora Nikolaus è riassumibile in un dire “mondo cane” con un sorriso compiaciuto e paziente.
Dovete capirlo, signori. L’umanità è ributtante ma adorabile. Non lo pensate anche voi? Per questo amo le docce – non quelle a gas che pare abbiano fatto fuori i nipoti che Schneider non ha mai conosciuto, maliziose creaturine piene di terrore e odio, ma quelle che faccio quando torno a casa o mi sveglio al mattino. C’è chi dice che una dormita risolve tutto, ed evidentemente non soffre d’insonnia. A me sono le docce a risolvere tutto.
Ma comunque.

Dato che ho una bassa stima dell’umanità devo contraddirla. È un assioma: se pensate che una razza sia stupida allora penserete che scrive cose stupide, e se non vi pesa il culo (si vede che oggi ho cominciato francese, nevvero?) la contraddirete. Nel paper per l’emerito, ad esempio, contraddicevo tutti. Tutti. Se non esplicitamente allora implicitamente nel finale. Poi chiedetemi perché sogno di essere rincorsa da folle inferocite. Voglio dire, contraddire gente esperta su un argomento quando tu non sei esperto è come giocare a poker. Mi è andata di culo. O forse sono ispirata da Dio, come sovente sostengo. No, forse era Foucault. O Genet? Genet ha divinizzato Hitler con metodo foucaultiano, lo sapevate?
Ma comunque.
Nel caso dell’attuale paper da scrivere di Dei ce ne sono un casino, e ovviamente anche di gente che ha scritto sull’argomento. Non li contraddirò tutti: quello che dicono sul fulcro del mio paper (il fantomatico Neo-HooDoo) è semplicemente ininfluente. Uno tra loro ha fatto un’analisi che invece mi è stata molto utile perché mi ha fatto avere un’idea – e io per questo paper non dovrei avere idee mie, ma adesso ne ho una e non posso lasciarla nella mia testa. Questo blog dimostra ampiamente che non so lasciare cose nella mia testa. Mettiamo che io adesso mi trovassi a pensare a interiora di porco farcite di orsetti gommosi decapitati – dovrei scriverlo. Vedete? Così soffrite con me della mia sindrome di Tourette.

La verità è che scriverò la mia idea per un semplice motivo: il Baron Samedi è dalla mia parte e spacca. Datemi un sigaro.

10 comments

        1. Io non maltratto nessuno, ricordalo: sono una santa. Ispirata. Vengo solo fraintesa.
          E cmq il “bello e dannato che ti maltratta” sei tu, a me fai scattare “l’amore per”, lettrice approssimativa di quel che scrivo. 😛

        2. Ah…
          Avevo inteso che le tue briciole avessero avuto voglia di maltrattarmi, e dati i precedenti non mi avrebbero aperto porte nuove…
          Comunque, mi manca Moeb.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...