Condizioni.

Camera pulita e sistemata. Mens sana in [tradurre “spazio vitale” dal latino, grazie] sano. Sgranocchiare home-made pane con sesamo e pistacchi – alla ricerca dei panini con cui facevo colazione a Kiel, tempestati di semi rubati al mangime di qualche volatile.
Mio malgrado, ho fatto pausa.
Per non eccedere, l’ho fatta dopo essermi svegliata alle 6:00 P.M. di mercoledì, nottata in piedi, mattinata e primo pomeriggio a Milano per burocrazie&similia legate all’università. Pranzo da Pater, caffè con SiC rimpiangendo i tempi erasmusiani. Alle 7:00 P.M. di giovedì ero di fianco al portone del Duomo a fare da sfondo a fotografie di turisti giapponesi (“Mi sposto?” “No, no, rimani lì.”). Mi godevo lo schifo che Milano ti inietta nei pori della pelle leggendo Yourcenar, che ho scoperto apprezzare la purezza della razza. Quale razza sia quella pura non importa, è la purezza come concetto che le titilla l’estetismo. Si appella agli allevatori a tal proposito. Ma comunque. Comunque alle 7:00 P.M. ho pensato che il rientro a Milano, quel giorno, non era stato male. Confusionario in un modo non spiacevole. A fine giornata, poi, puoi cullarti nell’idea del momento in cui farai una doccia depurandoti da tutto quel caos.

Qualche ora dopo declamavo passaggi della Bibbia.
Una formazione indegnamente influenzata dal gioco di ruolo può renderti una primadonna senza pudore, quel genere di persona che deve dare un carattere a ogni singola parola scritta, a costo di divenire imbarazzante. Anzi, soprattutto per divenire imbarazzante, che fa ancor più spettacolo. Chiamiamola “Sindrome di Bottom”. Non nel senso che ti piace stare sotto, ma in senso shakespeariano – maliziosi ignoranti.
Aspettando la mia cieca Titania, ho applicato la mia Sindrome di Bottom ai miei scritti, per anni, secondo il principio “se fai fatica a leggere questo dialogo allora forse non è un dialogo ma una speculazione”. La Bibbia ha dei bei dialoghi, dovete ammetterlo. Potreste ammetterlo, se l’aveste letta. Chi ha criticato le incongruenze della Bibbia senza averla letta alzi la mano. Non lo sapete che non vale abusare delle conclusioni altrui per proclamare le proprie? Lo so, lo fa anche la Yourcenar appellandosi agli allevatori. Ma comunque. Comunque ognuno si diverte a modo proprio, credo si possa dire. Declamare la Bibbia mi diverte e fa sentire un po’ più me stessa. (Voglio un pulpito.)
Per farlo mi sono inflitta al Futuro Gesuita, che forse Gesuita non diventerà, ma ne avrebbe il ruolo. Vedete, mi serve un esperto per decostruire l’amore del prossimo, non me ne basta un cultore. Meglio farlo mentre ami il tuo prossimo in lui, tanto per uscire dagli schemi e smetterla di discutere di quel che aborri con persone che aborri. Ho passato, come troppi, la fase adolescenziale di ribellione alla Chiesa. La maggior parte delle persone che conosco ci sono ancora, aggrappate a quella ribellione senza averne esaurito gli argomenti, e mi diventano fedeli di un ateismo non definito, si coprono gli organi genitali con una mano mentre puntano il dito accusatore nei confronti del prete a cui hanno voltato le spalle in silenzio. E no, non vale abusare delle conclusioni altrui per proclamare le proprie ed enumerare le ottusità mentali del cattolicesimo, se ci si è ottusi nell’idea che la Chiesa dice che il preservativo è il Male è il vero Male. Troppo semplice – no?

Yourcenar mi accompagna con un lirismo pacato. Consiglio Il colpo di grazia con tutte le riserve del caso. A essere sinceri, ne ho amato così tanto il personaggio principale da poter non notare cose che meno mi convincevano. E poi c’è qualcosa, nella Yourcenar, qualcosa di così profondo che non viene mai a galla, che non mi convince. Qualcosa che aborrisco – e non capisco se aborrisco questa invisibilità perché la intravedo in me, alla stessa profondità poco esprimibile, o se l’aborrisco perché ben la conosco come cosa che non mi appartiene.
Chi lo sa?
Yourcenar è abbastanza brava a scomparire dinnanzi ai propri personaggi da essere difficilmente rintracciabile.

E io rifletto sui tipi d’amore e di amore del prossimo e su chi sia il Prossimo nella mia, tua, vostra, loro mente. Rifletto ancora sul ruolo del prete, in cui i troverei così bene per quanto concerne i rapporti interpersonali. Dovrebbe essere un prete di un culto parallelo e voi probabilmente non lo riconoscereste come tale perché scopa nei fine settimana, e allora potrei dirvi “sciamano”, ma so così poco degli sciamani che è meglio prendere in prestito una categoria conosciuta e modificarla all’occorrenza.
Penso di aver un genere d’amore non condizionabile. Non importa cosa fai per piacermi, oh persona da me amata, mi piaci per altri motivi. Deve essere frustrante, immagino, questo mio non lasciare al prossimo la possibilità di migliorarsi ai miei occhi adoperando un po’ di sbattimento. Vi piacerebbe davvero un amore incondizionabile, al di fuori della fiction? Un amore padrone di sé e non ammaestrabile da quanto voi tenete a lui. Un amore non corruttibile, insensibile alle vostre speranze, così che – se un giorno doveste trovarvi orribili e cercaste in lui un temporaneo scopo di vita – sarebbe morbido alle vostre lusinghe quanto un muro di ghiaccio. Peggio ancora, vi amerebbe anche quando vorreste essere odiati per potervi sentire forti.

15 comments

  1. Il pulpito

    [Per farlo mi sono inflitta al Futuro Gesuita] there should be a law against such mistreatments of innocent religious people! I am sure there was something of blasphemous in the act, also if you simply read with more passion than the regular believer.

      1. Re: Il pulpito

        [Maybe you should think about this. ] I have! I could say that you were not distracted by trying to listen what He was saying! But the plain truth is that you are a very good reader .

        1. Re: Il pulpito

          Hem.. really you were contesting each line wile you went.. But I admit you gave voice to the scripts very clearly!

        2. Re: Il pulpito

          Sigh! You can’t just say that! It’s as If I said that since I am giving now the ninth (9 divine number) response to this discussion, I’m clearly been unlighted by the truth! what would you say??

          P.S.: Why does this bloody JL need that I write words like “bowition conqueft” to prove that I’m alive???

        3. Re: Il pulpito

          [It’s as If I said that since I am giving now the ninth (9 divine number) response to this discussion, I’m clearly been unlighted by the truth! what would you say??]
          It’s the assumption the bible relies on: it gives you the truth.

          [bowition conqueft]
          😀

        4. Re: Il pulpito

          [It’s the assumption the bible relies on: it gives you the truth.] hum, not exactly! It’s the assumption the church relies on, “that the bible gives us the truth”. The problem is when people(and with people I include also the religious people) believe that, that is a literal truth and not a way, of the many available, to reach the Lord.

        5. Re: Il pulpito

          Well… If the bible was written by people inspired by God, because they stated they were, well, I state I am inspired by God and you can read the Bible and listen to me and it’s the same thing.

        6. Re: Il pulpito

          That was very good! The problem is that I believe we are all inspired by the Lord at certain levels. It Is wrong (sometimes very wrong as the inquisition and other episodes prove), to try to follow the interpretation of His will formulated by other people. I do not need to listen to anybody to know His will that I can feel in my soul. I do need people to tell me to listen to Him this is true, and this should be the purpose of the church.

        7. Re: Il pulpito

          Never!! Not even if hell should freeze!!!
          (And don’t dare start selling conditioning systems to the devil just to win)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...