Questa casa è stata soprannominata “il Colosseo”, poiché è sempre e in ogni senso aperta: le finestre sono aperte, lo sono le porte finestre e infine lo è la porta, per 2/3 della giornata. E abitiamo al piano terra.
Un giorno qualcuno entrerà, ma non per rubare qualcosa, ma perché sarà ubriaco. Entrerà e sverrà sul letto di Pimm, giacché Pimm dorme con la porta della camera spalancata.

Anche se chiudi la porta e socchiudi le finestre, quando è sera, i ragni entrano. Entra di tutto, a dire il vero. È un vero e proprio assalto, fatto di falene cristallizzate nelle candele e di ottupedi schiacciati a mano. È una lotta impari perché tanto vincono loro per maggioranza – ottica dell’accerchiamento – vi ho detto che vorrei scrivere qualcosa sulla paranoia del mindset colonialista? Ma non ho un libro a cui riferirmi. E non ho quindi idee per il secondo paper da scriversi.

Scrivo il Protokoll previsto al posto dell’esame, perché io e Laura siamo studentesse Erasmus e quindi siamo facilitate. Se non lo fossimo, non so come farei a studiare tutto. Ma non lo so comunque. Come farò a studiare tutto?

Stress.

Ho visto Hornblower in inglese e ho ritrovato in lui un po’ della cadenza di Harding. Sarei dovuta andare, venerdì, all’università a vedere un fil canadese. Dovuta: dovere morale. Ma venerdì c’era già qui Zefi e ho rinunciato. Zefi e VB ora sono fuori a fare le turiste con 35°, con un entusiasmo per Kiel che ho perso. 35°. Lasciatemi a casa con il mio Protokoll.

Annunci

2 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...