Compartimenti stagni.

Dieta a banane e panini dolci con prosciutto.
Esame alle 9.
Poi biblioteca di scienze politiche, fotocopie, fotocopie, fotocopie. Consultazione, e fotocopie, fotocopie, fotocopie.
C’è una cosa che accomuna i docenti vecchia generazione: "Internet è pieno di str******, lei deve andare in biblioteca e sfogliare a mano."
Mezze verità.
La mezza menzogna è dovuta al fatto che è difficile a quarant’anni imparare a usare Internet come metodo di ricerca. Sono nata e cresciuta con un PC.

Mi iscrivo?

The Family of CompaniesDe Beers Société Anonyme (DBsa), has three shareholders: Anglo American (45%), Central Holdings (40% – representing the Oppenheimer family) and the Government of the Republic of Botswana (15%).

[…]

Sir Ernest Oppenheimer founded the Anglo American Corporation, a gold mining company, in 1917.
[…]
In 1982, Harry Oppenheimer retired as chairman of the AAC and was succeeded by Gavin Relly. Two years later, Oppenheimer retired from De Beers and passed the chairmanship to Julian Ogilvie Thompson, who in 1990 also became chairman and chief executive of the AAC.
[…]
In 2000, Julian Ogilvie Thompson retired as chief executive of Anglo American and was succeeded by Tony Trahar.
[…]

Dire che non ci capisco più niente non è esatto: la realtà è che non ho mai cominciato a capire. Suppongo mi serva un esperto in macroeconomia e uno in alta finanza, ma suppongo, perché anche questi sono un po’ termini a caso usciti dalla mia bocca.
Immagino mi serva fare un giro serio su tutti i siti (infiniti) correlati alla De Beers.
Fino a un anno fa qui, sul muro davanti a me, c’era un enorme foglio con tutti gli incroci tra dinastie europee del XVI e XVII secolo.
Dovrei fare una cosa simile con la nostra family of companies.

Ma torniamo su cose più divertenti.

Impara a parlare inglese con il sensualissimo accento Afrikaans!

In biblioteca devo andarci per recuperare un paio di libri per l’esame di "Cultura dei Paesi di lingua inglese": Post-empire and Post-coloniality. Hybrid Cultural Productions from the Ex-colonies of the British Empire.
Corso quasi perfetto.
Poi ho una lista di mattoni sul Sud Africa. Approccio storico-culturale, il che significa:

… about the creation of the compound system to harness African labor for the mines…

I compounds (leggi: “recinto”) erano strutture interne alle mine create per controllare i lavoratori (che non ingoiassero diamanti per poi defecarli a casa propria, ad esempio). Zone chiuse, al cui interno c’era tutto ciò che serviva. Leggi: “vietato uscire”. Leggi: “campo di lavoro”. Se qualcuno, colto dalla propaganda (damn, odio usare questo termine) anti-nazista, associa “campo di lavoro” a “campo di concentramento” senza fare distinzione, posso rassicurarvi ricordandovi che per i campi di concentramento basta aspettare qualche anno, fino alla guerra anglo-boera.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...