Anime.

Avendo finito Ergo Proxy, oltre ad aver avuto conferma del fatto che in realtà capisco la pronuncia americana ma non quella inglese (avendo un attimo di estasi mistica, e dicendo: “Io capisco…!”), benché io tema che tutto dipenda come sempre dal caso, mi sono detta:
“Dai, passiamo a un altro anime da archiviare e vedere in 6-12 mesi.”
Avevo però dimenticato la capacità del mercato nipponico di saper creare, per ogni perla, tonnellate di prodotti che chiamare trash è insufficiente nonché grottesco.
Ho per metà ceduto a Death Note, benché io ne sia già nauseata, e lo stesso vale per Devil May Cry.
Non so neanche come cercare prodotti che non siano per adolescenti o post-adolescenti, in quanto le chiavi di ricerca “adult”, “mature” e via discorrendo, mi danno ovviamente tutt’altri risultati rispetto alle mie mire. Non voglio seguire il filone serioso dei prodotti post-cultura-darkeggiante, potrei rimettere l’intestino, quindi…
… Consigli?

8 comments

      1. Supereroi… nì.
        Nel senso che può dare spunti di riflessione su vari aspetti.
        Il contractor è colui che riceve il potere da una stella, un potere che lo lega molto spesso in qualche modo a quello che era prima di diventare un contractor. Una sorta di contrappasso dantesco, che mi ha fatto pensare a come, del resto, tutti noi firmiamo contratti più o meno impegnativi ogni giorno. E ogni giorno dobbiamo vivere in funzione di essi, accettandone le conseguenze. Un contratto si ancora nel passato e ti proietta nel futuro -anche se un futuro ristretto, perché vincolato dal contratto stesso.

        D’altro canto, anche la stessa psicologia dei Contractor -che non ti spiego per non spoilerare- è interessante. Non particolarmente innovativa, ma interessante.

        Com’è interessante -affascinante, meglio- l’ultima parte. L’entrata nell’Hell’s Gate e tutto ciò che ne compete. L’analisi psicologica interiore di colui che decide di vivere a prescindere dall’onere del contratto -contratto peraltro non suo del tutto, e non dico altro.

        Da un punto di vista prettamente cinematografico, le animazioni sono belle, le scene d’azione accattivanti, e i personaggi piacevoli.

        Spero di aver detto almeno qualcosa di sensato ^^;

        1. [Un contratto si ancora nel passato e ti proietta nel futuro]
          Tu mi titilli col Wyrd, lo sai?
          Mi hai appena definito Skuld.

          Metto in lista.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...