Tregue Zen

Ma si possono passare due ore a smanettare (termine tecnico; non ci credete? Guardate, malfidenti) per trovare – scusate – IL CAZZO DI MODO DI SOSTITUIRE DELLE FOTTUTE “” CON DELLE FOTTUTE “” ?
Senza giungere a una conclusione, oltretutto.
Mezzora per farmi venire alla mente come cazzo si traducano le funzioni base di un programma per scrivere su un cazzo di forum nel mio stentato inglese e un’implorante mail a diotiscampi alle quattro del mattino.
E perché, eh, perché?
Perché Sna decide di boicottare Microsoft e darsi e OpenOffice.
Perché Sna è quella che, ogni volta che scrivete con lei su MSN, poi muta tutte le virgolette – singole e doppie – in virgolette tipografiche (perché MSN ha quelle del codice). Perché quelle del codice vanno nel codice, quelle tipografiche nel testo. Porca troia. Eh. (Perché mi sento Brat?) E la domanda che viene adesso è: perché nei fottuti caratteri ASCII non hanno fatto DUE virgolette, una di apertura e una di chiusura, e non lo stesso fottuto antiestetico per entrambe? Eh? Oh, la so la risposta. Sì, sì, lo so, era inutile.
Vaffanculo.

Oh, ma è destino.
Avevo già passato una fottuta notte a cercare quale cazzo fosse il codice equivalente alle “”, dato che le stronze non sono ASCII. Anche lì, fottuto post in inglese

È un destino, cazzo.
Il mio prossimo libro:
Tutti i linguaggi per dire “”.

… Ma comunque.

Oggi Sna ha provato l’ebbrezza di avere un tecnico di riferimento.
Vedi: accendi il PC e ti compare una finestra fastidiosamente bippeggiante che blatera di DLL e system32.
Tradotto: un pezzo del tuo computer, nascosto in un antro che mai sapresti comprendere, non funziona.
(Io sogno di notte la scritta system 32, deus ex machina che apparendo porta il male.)
Ma Sna ora ha il tecnico di riferimento.
Sna non è tenuta, all’interno di questa casa, a essere quella che ne sa di computer.
Sna può chiamare il numerino e sentirsi stupida e farsi aiutare.
… E scoprire che il problema è un problema di norma a seguito di un aggiornamento automatico di Windows e che è risolvibile con un semplice download, il cui link il tecnico gentilmente manda via mail a Sna.
Ahhh…
Ho provato un attimo di pace zen.

E poi…

STOP!
Momento di pausa e profonda contemplazione.
… Ho trovato la soluzione al problema delle fottute virgolette.
Mica io, ovviamente, ma un tale acknak che salvifico ha dissipato ogni mio dubbio.
Un po’ come il tecnico di riferimento.
Pace zen.
(Vi copia/incollerei qui la sua risposta in feticismo, ma temo non ci capireste una sega, quindi non vi tedierò.)

Ma dicevamo…
Oggi è arrivato la guida per l’ECDL (European Computer Driving License). Ho cominciato a studiarla con vago fare divoratore mentre chattavo cazzeggiante da qui, cucina, LeBaron mio fido compagno.
Mi diletta alquanto scoprire dopo 18 anni di uso computer cosa sia in effetti una CPU, a cosa serva, come funzioni.
Come mai un PC rallenta quando apro i miei standard 5 programmi contemporaneamente.
(Word – ora Writer, Dreamweaver, Photoshop, Browser etc etc…)
La parte non teorica sarà un grande ripasso, a occhio, a parte i 4dummies Access e PowerPoint (mai aperti in vita mia, giuro).
Guida sovvenzionata dalla Microsoft, ok, ma d’altra parte è 4dummies.
(Percepite il mio astio per la Microsoft? Lo percepite fino al midollo?)

Andando su argomenti non centrino una sega con il linguaggio macchina, oggi ho sentito l’Artista.
(Non potendo usare questo nome, troppo generico, lo chiameremo… Mmm… Lo chiameremo… il Marittimo. Sì, lo so, è pessimo, ma mare non si presta a grandi evoluzioni verbali.)
L’ho sentito per un messaggio di servizio, mi ha chiamato, mi ha fatto piacere risentirlo.
(Sna la Riassuntiva.)
Mi ha fatto piacere sapere che nelle sue intenzioni c’è quella di ritrarre la serata a sigaro e sigarette in cui ci siamo conosciuti. Mi ha fatto piacere il suo propormi, vaghissimo ma lodevole, di unire ai suoi cataloghi parole da me scritte.
Mi ha fatto piacere, insomma.
Pausa lieta tra una dll e due virgolette uncinate.
(Mi ha fatto piacere la reciproca ospitalità, per far visitare all’una il mare, all’altro la montagna – e le gelide pozze in cui quest’estate ho intenzione di fare le mie rituali abluzioni annuali.)

Salutiamo kusobaba, con cui oggi ho scritto dieci ore (Terza Prova per il Seme Rulez.
Scritto mentre facevo altro, s’intende (non so, litigare con OpenOffice, ad esempio), ma pur sempre dieci ore sono.
Ben lontano dal mio picco di 40 ore (non sto scherzando), risalente a un anno fa – dopo il precedente di 35 risalente ai miei 15 anni; ben lontano, ma notevole, e notevole l’intesa – Kuso mi permetterà di dirlo – che si è creata, e con essa il ritmo.
Il fatto che la Terza Prova abbia acquisito la consistenza di un racconto lungo, beh… Ehm… Gli esaminatori che dovranno leggersela saranno clementi con me.

Salutiamo cauchemar_73, con cui ho scritto. Per sistemare il log del nostro incipit Törlessiano ho litigato con OpenOffice, e ora la “bella” è nella sua casella di posta.
Cauchemar che, se tutto va bene, andrò a trovare questo fine settimana, facendomi rimpinzare di cibo pseudo-vegetariano (apprezzatissimo).

Oggi doveva essere la giornata di consolidamento con LeBaron.
Non ho ancora tutto, mi manca ad esempio un Photoshop e altri programmi di grafica che devono arrivarmi, ma ora riesco a lavorarci indipendentemente.
Appena riesco a farlo interagire con la stampante che sta nell’altra stanza potrò stappare una lattina di redbull.

Nel frattempo, un ringraziamento a eredhikr, che mi ha consigliato L’opera al nero di Marguerite Yourcenar, dopo avermelo portato – per com’è nostra abitudine leggere a voce alta dialoghi di libri – dicendomi: “Tu devi leggere Zenone.”
Ambientazione: Sedicesimo Secolo.
La madre di Zenone si fa anabattista, e qui già mi sento a casa.
(Fatevi battezzare dallo Sna.)
La prosa è barocca ma non ampollosa.
Insomma… me lo sto godendo.

(La casella di posta, mio promemoria per le cose da fare è vuota. Pace zen.)

11 comments

  1. tutto il resto lo leggo stasera, ma

    L’opera al nero di Marguerite Yourcenar… Ambientazione: Sedicesimo Secolo.
    La madre di Zenone si fa anabattista, e qui già mi sento a casa.
    (Fatevi battezzare dallo Sna.)
    La prosa è barocca ma non ampollosa.
    Insomma… me lo sto godendo.

    La Yourcenar*______________________________*

    Tu DEVI leggere quel libro, DEVI.
    (ho deciso che ti perdono quel “barocca ma non ampollosa”, perché, forse, non conoscevi l’autrice…)

      1. come sempre in spaventoso ritardo^^

        Dunque la bibliografia della Yourcenar la trovi tranquillamente sul web^_- di lei possiamo ricordare che era belga (non francese) e che è stata la prima donna accolta tra i membri dell'”Accademie Française”.

        Io non sono obbiettiva perché la adoro, però come hai potuto notare anche tu nell’Opera al Nero, la prosa è estremamente fluida, anche se ricca e spesso colta. Dei suoi libri posso consigliarti: Alexis, o il trattato della lotta vana, suoi primo libro, ovviamente Le Memorie di Adriano, Il colpo di grazia e la raccolta di prose poetiche Fuochi, che esplora le varie forme della passione attraverso la rilettura dei miti classici.

        1. Ora mi toccherà conoscerla almeno un po’ per dire in tua presenza “barocca ma non ampollosa” (che poi era un complimento 😛 ).

          Grazie. 🙂

  2. ***notevole l’intesa – Kuso mi permetterà di dirlo – che si è creata, e con essa il ritmo.
    ***

    Permetto, permetto. ^_^
    Avevo previsto che sarebbe stata una bella esperienza, e posso dire che si è rivelata anche migliore delle attese.
    E che non ce ne voglia troppo la commissione. ^_-

  3. Ho trovato per caso il modo di trasformare le “” con le “” su Word, ma non so se è questo che ti ha fatta scervellare.

    In pratica, per chi non volesse studiare codici, ma avesse bisogno di sostituire ad esempio le “” del Word con le “” della chat è sufficiente cliccare accanto alle “” e poi fare annulla (la freccina curva) e automaticamente si sistemano. ^_^

    fiore di girasole (scusa non ero loggata)

    1. Ehm…
      [Ho trovato per caso il modo di trasformare le “” con le “” su Word.]
      Sna wrote: “Perché Sna decide di boicottare Microsoft e darsi e OpenOffice.”
      Open Office Sito Italiano 🙂

Rispondi a taurie_2020 Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...