DaDa 06

-Senti, ma perché non portiamo giù un po’ di roba…?-
La lampadina penzolante illumina il volto di Mat, chino, rassegnato, rendendolo ancor più smilzo e scavato. Questa volta ha in grembo una serie di quaderni di piccolo formato dalle copertine patinate di orsetti e transformers, i miei quaderni delle elementari.
Per la cronaca, odiavo avere degli orsetti sui quaderni di scuola.
-Non voglio che Moony sappia che sto rovistando in soffitta.- rispondo io, ed estraggo da un vecchio cassettone una pila di fogli, che rovinano sul pavimento spesso di polvere.
Bestemmia.
-Comunque stavolta cerco una cosa precisa…-
-Ah sì? Cosa?-

( Continua… )

8 comments

    1. Il saltellare da un episodio all’altro mi era venuto da Palahniuk (Soffocare, Fight Club), che mette tante piccole scene che non sembrano avere altro collegamento l’una con l’altra che quello che collega lo scorrere di una vita, in cui non c’è sotto una palese trama – ma ci sono momenti topici, e la mente va in flashback.

      1. e alla fine dovremmo essere in grado di ricostruire il quadro completo, giusto?

        posso farti un appunto? Ogni tanto la tua “voce” copre quella del personaggio, è come se “venissi avanti”… non so se hai presente La Chiamata dei Tre di S.King, quando Roland prende possesso del corpo di Dean, ecco, così… è una cosa voluta?

        1. “e alla fine dovremmo essere in grado di ricostruire il quadro completo, giusto?”
          Non voi dovete ricostruirlo, io ve lo devo costruire nella testa. 😛

          “posso farti un appunto? Ogni tanto la tua “voce” copre quella del personaggio, è come se “venissi avanti”… non so se hai presente La Chiamata dei Tre di S.King, quando Roland prende possesso del corpo di Dean, ecco, così… è una cosa voluta?”
          Ehm, non conosco King… Ti va di esplicare meglio magari tramite esempio? Non sono sicura di aver capito ciò a cui ti riferisci.

        2. Semplicemente, che a volte, la voce del protagonista viene coperta dalla tua.
          Magari è un concetto sbagliato, ma ho sempre pensato che il narratore dovesse riuscire a dissumularsi dietro ai propri personaggi, mentre tu, a volte sei estremamente presente.
          E’ una sensazione, quindi faccio fatica a spiegartela esattamente, ma se non l’ha notato nessun altro, forse è solo una mia impressione.

        3. Quando posto il prossimo capitolo, ti andrebbe di portarmi a esempio punti in cui accade?
          Ho capito che intendi, ma essendo lo scritto in prima persona mi è ancor più difficile fare autocritica – e mi serve, quella critica, quindi la chiedo a te. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...